A PESCA CON TOPFISHER

Allevare la camola del miele

« Older   Newer »
 
.
  1. giackit
     
    .

    User deleted



    La camola del miele, la tarma degli alveari , deve il suo nome al fatto che vive strettamente nei favi delle api, dove trova il cibo. Cominciando col dire che il nome scientifico della farfalla è Galleria Mellonella, al suo stato larvale viene usata come esca per la pesca sportiva alla trota ,ma viene allevata da appassionati di aracniofilia come cibo per i loro rettili e ragni. Allevarla richiede tempo, voglia e pazienza e non posso assicurarvi i risultati.
    COME COMINCIARE.
    Andiamo dal nostro negoziante di pesca e acquistiamo 1 scatolina di camole del miele.Come contenitore dovremo cercare presso un'apicoltore il favo usato dalle api, ma non sarà impresa facile: sono molto restii a regalarlo.In alternativa ci procureremo uno o più fogli cerei, venduti in negozi specializzati, con un costo basso. Metteremo questo foglio cereo in un contenitore abbastanza ampio, dove le camole potranno girare e quando nascerà la farfalla dovrà avere lo spazio per muoversi e depositare le uova.Ricordo che la camola è fotofoba, quindi dovrà rimanere al buio, in una temperatura compresa fra i 20° e i 25° gradi centrigradi. Sconsiglio il pastone casalingo, che non dà risultati, a meno che non siate esperti in materia conoscendo le dosi esatte , il tempo di cottura e così via. Dopo aver liberato le camole nel nostro contenitore, facendo assoluta attenzione a toccarle, poichè si ammaccano facilmente e dopo pochi giorni moriranno. Le camole dopo aver preso confidenza nel posto cominceranno a nutrirsi velocemente, e dopo 1 settimana potremo vedere il nostro foglio cereo bucato. la camola è attiva alla sera, mentre al pomeriggio dormirà , spesso nei modi più strani, rovesciata, attaccata alla parete del contenitore o tutta contorta. Consiglio di non andare a disturbarle. Dopo 1-2 settimane dovrebbero cominciare a imbozzolarsi. passata un altra settimana uscirà la farfalla, brutta, ma ci porterà tanti bei camolini... la farfalla vive poco tempo, in base alla temperatura. morirà dopo aver deposto le uova, che saranno invisibili. due settimane dopo guardando il nostro allevamento noteremo i piccolini, che si muoveranno a una velocità incredibile, e si ciberanno di tutto. a questo stadio la camola cresce velocemente fino a quando ci sarà la larva adulta che useremo per la pesca di trote e temoli. le trote gradiranno cento volte di più le nostre camole, che risulteranno più attive, grosse e con un odore di cera molto forte. irresistibili. vi avverto che all'inizio l'allevamento potrà apparire fallimentare e poco produttivo, poichè poche camole che compreremo rimarranno vive. Io le camole le allevo a una temperatura di 24 gradi, in un contenitore che ripongo in un anta di un armadio.
    Consiglio:
    le camole richiedono una percentuale di umidità molto bassa, inferiore al 60%. allora prenderemo delle palline di silicone o del riso, infatti questi due elementi sono noti per la capacità di assorbire l'umidità. li posizioneremo attorno al contenitore (non dentro!) in modo tale da lasciare pochissima umidità in aria. Buona fortuna!

    Per ulteriori spiegazioni e consigli, iscriversi al forum al seguente link:
    http://axilerfishingteam.forumcommunity.net/?act=Reg&CODE=00

    Edited by giackit - 11/3/2012, 20:45
     
    Top
    .
  2.  
    .
    Avatar

    trotaiolo rialista

    Group
    Member
    Posts
    24,949
    Reputation
    0
    Location
    CHIUSA DI SAN MICHELE

    Status
    Offline

    Le camole del miele che si trovano in commercio per l uso alieutico,subiscono un
    trattamento termico che ne impedisce l imbozzolamento per cui difficilmente si riproducono.
    Se trovate il favo dall apicoltore è inutile metterci le camole,la mellonella
    molto probabilmente ci avrà già deposto le uova.

    Untitled-1 copy.jpg

    Image and video hosting by TinyPic
     
    Top
    .
  3. giackit
     
    .

    User deleted



    Spesso invece le camole vengono "trattate" con speciali lampade per rallentarne l'imbozzolamento, ma non lo inibisce perchè capita spesso di trovare camole imbozzolate negli scatolini . gli apicoltori poi difficilmente lasciano le camole nei loro favi, di solito sono considerate nemiche e quindi vengono eliminate. infatti le api controllano la popolazione di camole, ma se questa ha il sopravvento , finisce che la camola domina l'alveare. e poi c'è un motivo se vengono chiamate "tarme degli alveari"
     
    Top
    .
  4.  
    .
    Avatar

    Pescatore senza segreti

    Group
    FONDATORE
    Posts
    1,948
    Reputation
    +6
    Location
    Udine

    Status
    Offline

    ottima pefazione su un argomento molto poco trattato a livello amatorial in quanto è solitamente cosa da esperti,non so se sia propriamente o che enano trattatecontro l'imbozzolamento maio ho trovato delle scatole i catia che avevano addrttura le farfalle,scuree poco carine da vedere .
     
    Top
    .
  5.  
    .
    Avatar

    trotaiolo rialista

    Group
    Member
    Posts
    24,949
    Reputation
    0
    Location
    CHIUSA DI SAN MICHELE

    Status
    Offline

    CITAZIONE (giackit @ 3/10/2009, 19:36)
    Spesso invece le camole vengono "trattate" con speciali lampade per rallentarne l'imbozzolamento, ma non lo inibisce perchè capita spesso di trovare camole imbozzolate negli scatolini . gli apicoltori poi difficilmente lasciano le camole nei loro favi, di solito sono considerate nemiche e quindi vengono eliminate. infatti le api controllano la popolazione di camole, ma se questa ha il sopravvento , finisce che la camola domina l'alveare. e poi c'è un motivo se vengono chiamate "tarme degli alveari"

    Null altro di quello che ho scritto io,il trattamento termico viene fatto con le lampade.
    Per quel che riguarda il favo,non lo troverai con le camole già formate ma solo con uova
    pronte a schiudere.

    Untitled-1 copy.jpg

    Image and video hosting by TinyPic
     
    Top
    .
  6. giackit
     
    .

    User deleted



    per prima cosa, max, ti invito a presentarti, poi dicevo che spesso gli apicoltori non accettano camole nei loro favi e quindi le tolgono e inevitabilmente non ci saranno farfalle e uova...
     
    Top
    .
  7.  
    .
    Avatar

    Pescatore senza segreti

    Group
    FONDATORE
    Posts
    1,948
    Reputation
    +6
    Location
    Udine

    Status
    Offline

    Complimenti per i nuovi nati,non saranno di colore sgargiante,anzi,ma è sempre una piccola soddisfazione.
     
    Top
    .
  8. giackit
     
    .

    User deleted



    Grazie ma c'è la farfalla ma le camoline non sono ancora nate, deve prima deporre le uova e prima che nascono la nuove camole devono passare altri 2 mesi :D :D
    Per il colore non è detto perchè camole allevate nel giusto ambiente hanno un bel colore giallo e soprattutto odorano della loro sostanza di cui si cibano, quindi spero le trote le trovino buone :D :D
     
    Top
    .
  9.  
    .
    Avatar

    Pescatore senza segreti

    Group
    FONDATORE
    Posts
    1,948
    Reputation
    +6
    Location
    Udine

    Status
    Offline

    No...non ci siamo capiti,io intendo la farfalla come nuova nata,in fondo sono gli insetti nascono due volte.....se ci pensi.
     
    Top
    .
  10. giackit
     
    .

    User deleted



    Ah si scusa non avevo capito :rotolo:
    Si la farfalla se devo essere sincero è molto brutta ma a me basta che fa i "cuccioletti"
    Poi avevo in mente quando muore la farfalla potrei provare a innescarla in fondo se le trote mangiano le larve perchè non potrebbero mangiare la farfalla? che ne pensi? ^_^
     
    Top
    .
  11.  
    .
    Avatar

    Pescatore senza segreti

    Group
    FONDATORE
    Posts
    1,948
    Reputation
    +6
    Location
    Udine

    Status
    Offline

    Penso che se vuoi catturare con la farfalla morta dovresti aspettare il caldo perchè adesso le trote(per esperienza diretta)tendono a mangiare sul fondo e di preferenza esche sostanziose come vermi,camole,e soprattutto il vivo.
    Non essendoci delle schiuse difficilmente si avventurano a galla,almeno che tu non peschi in torrenti di 30 cenimetri d'acqua e allora per forza di cose mangiano.
    Ma se ti capita di andare in posti simili o laghetti a pagamenyto usa una canna fisa da 7/8 metri e inneschi farfalla su ami del 12 a gambo corto e bruniti,lanci senza pesi o gallegganti sfruttando la lunghezza della canna e il peso esiguo dell'insetto e recuperi a scatti di 10 centimetri simulando una bestia in difficoltà.
     
    Top
    .
  12. giackit
     
    .

    User deleted



    Bella l'idea :lol: proverò :D :D
     
    Top
    .
  13. den95
     
    .

    User deleted



    io non riesco a trovare quel maledetto foglio cereo
     
    Top
    .
  14. quotra
     
    .

    User deleted



    Salve,sono nuovo. Cortesemente sapreste dirmi cari esperti se le camole del miele appena nate mangiano a 20-22gradi? Vi faccio questa domanda perche' vorrei che mangiassero e allo stesso tempo non si imbozzolassero. Se adottate qualche sistema fatemi sapere.Grazie mille
     
    Top
    .
  15.  
    .
    Avatar

    Pescatore senza segreti

    Group
    FONDATORE
    Posts
    1,948
    Reputation
    +6
    Location
    Udine

    Status
    Offline

    Caro quotra,prima di ricebvere delle risposte vai nella sezione "prersentiamoci" e.......ovviamente presentati descrivendo a grandi linee da dove vieni e che tipo di pesca pratichi con più frequenza,sarà più facile trovare risposte.
     
    Top
    .
43 replies since 3/10/2009, 12:11
 
.